Lunedì, 28 Novembre 2016  |  SITO AGGIORNATO AL 7/11/2016


1° EDIZIONE

MASTER IN

POSTUROLOGIA CLINICA

Costo  € 1950,00 / € 2000,00*
* Costo rateizzato

Durata : 150 ore

Evento 401-176093

50 Crediti Formativi ECM

Inizio Venerdì 13 Gennaio 2017

Iscrizioni entro  19 Dicembre 2016

        flechaRICHIEDI INFORMAZIONI SUL CORSO

 

PRESENTAZIONE

torna all’indice

Il corpo umano mantiene il proprio equilibrio nello spazio tramite una rete bio-informazionale molto complessa gestita dai centri superiori, dal sistema muscolare involontario e da recettori centrali e periferici.
Possiamo quindi parlare in primis di posturologia clinica, ossia di quella scienza che studia dal punto di vista neurofisiopatologico le varie dinamiche dell’equilibrio umano.
E successivamente di postura, o atteggiamento posturale, e ancora meglio di comunicazione.

 

OBIETTIVI FORMATIVI

torna all’indice

Il Master in Posturologia Clinica dell’Istituto di Alta Formazione (IAF) si propone di formare esperti capaci di affrontare e risolvere i disturbi lamentati dal “paziente posturale”. Data la trasversalità e la multidisciplinarietà di tale scienza, lo studente apprenderà come intervenire direttamente ed anche quando e se inviare il proprio cliente dal collega di riferimento o dallo specialista medico. Al termine del percorso formativo il discente sarà in grado di effettuare un’approfondita valutazione differenziale e conseguentemente di intervenire tramite opportune manipolazioni manuali e/o tramite l’applicazione di specifiche ortesi, impostando quindi una terapia altamente personalizzata e specialistica.

 

SBOCCHI PROFESSIONALI

torna all’indice

Il Posturologo certificato IAF potrà collaborare attivamente con:

Centri Sportivi
Centri Fitness
Studi di Personal Training
Centri di Performance Atletica
Centri di ginnastica posturale
Farmacie e parafarmacie
Studi di podologia
Studi di ortodonzia
Studi di gnatologia
Studi di ortopedia
Studi di terapia miofunzionale
Centri di antalgologia
Centri di terapie alternative
Centri olistici
Centri wellness
Centri estetici

PROGRAMMA

torna all’indice

Modulo 1 – NEUROFISIOPATOLOGIA DEL CONTROLLO POSTURALE 1
Definizione ed inquadramento della posturologia e delle posture
Cenni sui principali recettori: esocettori, endo- e propriocettori: cenni sull’entrata visiva, vestibolare, podalica, propriocettiva, viscerocettiva, cicatrici: fisiologia posturale e biomeccanica
Entrata stomatognatica: biomeccanica, fisiologia posturale, concetto osteopatico dell’occlusione
Lingua, osso joide: rapporti con l’apparato stomatognatico; fisiologia e disfunzioni della deglutizione e masticazione, varie malocclusioni e disfunzioni posturali
Modulazione centrale: cenni sui centri neurologici collegati al S.P.
Uscite del S.P. e sue leggi: tono muscolare, muscoli tonici, muscoli fasici
Concetti di catene muscolari e mio-fasciali (modelli di riferimento delle varie scuole)
Esame clinico posturale:
Primi test per la primarietà delle lesioni posturali con paziente in piedi:
Manifestazioni cliniche delle disfunzioni posturali:
Manovra di convergenza podalica, ed implicazioni correlate:
Principali riflessi posturali
Test dei rotatori
Altri principali test posturali:
Test per i parassitaggi esogeni (es. occhiali, cicatrici, apparecchi ortodontici, solette, protesi dentali,…)
Test dei parassitaggi dentali (es. precontatti, granulomi, galvanismi, bimetallismi,…)
Riconoscimento di una disfunzione ascendente o discendente: test combinato di Gagey, verticale di Barré, …
Prove pratiche e correlazioni clinico terapeutiche
Iniziali concetti di intervento terapeutico

Modulo 2 – NEUROFISIOPATOLOGIA DEL CONTROLLO POSTURALE 2
Ripasso del test di ortoposturodinamica
Sistematizzazione delle disfunzioni:
Generale, con compromissione ampia dei sistemi, con riconoscimento di una sindrome da deficit posturale ascendente, discendente o mista
Laterale, destra o sinistra, ascendente o discendente o mista
Locale, con organo/i bersaglio, prevalentemente ascendente, discendente o mista
Riconoscimento di una disfunzione ascendente o discendente: test combinato di Gagey, verticale di Barré, …
Proiezione denti-soma, denti-visceri
Verifica clinica manuale del progetto di bite:
stimolazione, inibizione e torsione di ogni singolo dente in funzione del problema disfunzionale corporeo
stimolazione ed inibizione di gruppi di denti
Progettazione di un bite: quando rigido, quando morbido e tempi fisiologici di lavoro
Registrazione generica del bite: riconoscimento dalla immagine della cartina di articolazione del punto corrispondente alla disfunzione e sua registrazione
Stimolazione mirata del bite, su dente singolo o a gruppo di denti: riconoscimento dalla immagine della cartina di articolazione del punto corrispondente alla disfunzione e sua registrazione
Problematiche articolari e somatiche: quale/i denti andare a stimolare
Problematiche viscerali: quale/i denti andare a stimolare
Prove pratiche
Verifica clinica manuale del progetto di soletta propriocettiva e/o antalgica:
stimolazione, inibizione delle zone della pianta del piede in funzione del problema disfunzionale corporeo
Progettazione di una soletta propriocettiva e/o antalgica : quando rigida, quando morbida, quando mista e tempi fisiologici di lavoro
Prove pratiche e correlazioni clinico terapeutiche

Modulo 3 – NEUROFISIOPATOLOGIA DEL CONTROLLO POSTURALE 3
Valutazione clinico-diagnostica mediante piattaforma di stabilometria: principali dati stabilometrici
Scopo della stabilometria.
Registrazione normalizzata ed analisi dei dati raccolti: statokinesigramma, stabilogramma, analisi frequenziale, velocità, energia compensatoria ed energia dissipata, …
Principali correlazioni tra le registrazioni stabilometriche e le disfunzioni cliniche posturali: iperappoggi laterali ed anteroposteriori e strategie compensatorie
Tramite l’elaborazione dei dati ottenuti durante l’esame stabilometrico, l’analisi permette di ricostruire la strategia utilizzata dal paziente per mantenere la stazione eretta, quantificando la normalità dei vari recettori del sistema tonico posturale ed evidenziando eventuali problemi di equilibrio del pz. dovuti ad interferenze vestibolari, oculomotorie, esterocettive, plantari, propriocettive ed occlusali.
Ripasso generale e coordinamento diagnostico tra clinica e piattaforma
Completamento con casi clinici portati dai corsisti dei concetti appresi nei seminari precedenti.

Modulo 4 – PSICOLOGIA DELLE EMOZIONI E POSTURA

Il fenomeno psicosomatico
Disturbi funzionali e disturbi psicosomatici
Corpo biologico e corpo del linguaggio
Aggressività e frustrazione
La componente emotiva nelle patologie fisiche
Stress e sistema immunitario
Emozioni, stress e malattia
Leggere il sintomo
Momento esperienziale in gruppo
Discussione di gruppo su alcuni casi clinici

Modulo 5 – IL SISTEMA RESPIRATORIO PRIMARIO
Teoria e storia dell’approccio Craniale Biodinamico.
Le forze della creazione, lo sviluppo embrionale delle prime 4 settimane.
L’embodiment. L’esperienza incarnata dello spazio a tre e quattro dimensioni.
Filogenesi e Ontogenesi, la notocorda.
Esperienze di contatto e le relative prese:
– dai Tessuti ai Fluidi alla Potenza, principi del contatto, afferente-efferente
– la Respirazione Primaria lungo le linee mediane, Sacro e Occipite
– fulcri naturali del cranio, la Sincondrosi Sfeno-Basilare (SSB)
– le lesioni craniali e fulcri d’inerzia

Modulo 6 – TRIGGER e TENDER POINTS MIOFASCIALI
Definizione dei PTr e PTe miofasciali
Importanza
Cenni storici
Meccanismi fisiopatologici correlati
Caratteristiche cliniche e disfunzionali
Classificazione : PTr attivi e latenti
Fattori predisponenti
Segni e sintomi
Esame obiettivo
Esami strumentali e di laboratorio
Diagnosi differenziale
PTr miofasciali e non miofasciali
PTr vs PTe
Patologie muscoloscheletriche
Patologie viscerali e neurologiche
Infezioni ed infestazioni
Neoplasie
Terapia locale
Esame clinico – funzionale posturale
Raccolta dati anagrafici e generalità del paziente
Anamnesi
Esame obiettivo
Referti di indagini strumentali e di laboratorio
Valutazione flash
Osservazione e palpazione
Tests allopatici e tests funzionali
Tecniche di inattivazione dei pt miofasciali
Trattamento manuale dei PTr e dei PTe
Puntura dei PTr
Terapia fisica
Vacuum therapy
Dry needling

Modulo 7 – NEUROFISIOPATOLOGIA DEL DOLORE
Concetti generali sul dolore
Tipi di dolore
Elettrofisiologia delle fibre nervose sensitive – classificazione patogenetica del dolore
Recettori e nocicettori nei tessuti
Il “viaggio” del messaggio nervoso
Ipereccitabilità centrale – plasticità neuronale
Ipereccitabilità spinale – dolore tissuale, dolore neuropatico, dolore psicosomatico.
Dolore psicogeno – meccanismi molecolari del dolore, espressività topografica del dolore,
dolore a distribuzione regionale e metodi per il controllo del dolore.

Modulo 8 – PIVOT OSTEOPATICI
Pivot legamentosi
Legamento interosseo astragalo-calcaneare
Legamenti crociati del ginocchio
Sistema legamentoso ileo-lombosacrale
Sistema legamentoso sternoclavicolare
Pivot articolari
3° vertebra lombare – L3
9° vertebra dorsale – D9
Complesso articolare 3°-4° vertebra dorsale – 4° costa – D3, D4, K4
5° vertebra cervicale – C5
2° vertebra cervicale – C2
Ruolo dei pivot nella marcia
Osservazione del paziente e dei pivot nell’integrità’ posturale
Valutazione dei pivot nello spazio
Trattamento manipolativo dei pivot
Approccio olistico dei pivot
Correlazioni vertebro-viscerali
Correlazioni con il sistema nervoso periferico

Modulo 9 – METODOLOGIA DELLA RICERCA CLINICA
Classificazione della ricerca sanitaria e dell’informazione biomedica
Architettura della ricerca biomedica
Analisi della piramide delle evidenze scientifiche
Conoscere la Evidence Based Medicine (EBM)
Applicazioni dei principi Evidence Based Practice (EBP)
EBM & EBP e applicazioni della Evidence Based Health Care (EBHC)
Esempio introduttivo di modalità Evidence Based Practice (EBP)
Utilizzo degli operatori booleani e la ricerca in rete di studi primari
La formulazione del quesito clinico Background/Foreground:il PICOM
Esercitazione pratica real time online:dove ricercare le Evidenze?
Esercitazione pratica real time online:formulazione del quesito clinico e trasformazione in PICOM
Esercitazione pratica real time online:lettura e interpretazione di articoli scientifici in posturologia clinica
Discussione
Valutazione pratica/teorica del partecipante da parte del docente
Questionario di valutazione del partecipante

Modulo 10 – SINTESI, INTEGRAZIONE E APPROFONDIMENTI

 

TIROCINIO

torna all’indice

E’ prevista la possibilità di effettuare un tirocinio clinico nello studio medico-fisioterapico Accademia della Biorigenerazione sito in Roma – V.le Bruno Buozzi, 106.
http://www.accademiabiorigenerazione.it/

 

RESPONSABILE DEL CORSO

torna all’indice
20160122_111642 Massimo ARMENI  – M.F.S., D.O., ACSM-EPC, R.C.S.T. Master of Fitness Sciences e Fisiologo dell’Esercizio Fisico dell’American College of Sports Medicine. Esperto in Terapia Osteopatica Posturale, Osteopata Hon C, Kinesiologo, Posturologo e Terapista Craniosacrale Registrato si è ulteriormente specializzato in Metodologia della Ricerca Clinica conseguendo il Clinical Research Core Curriculum presso l’ Italian Group for Evidence-Based Medicine (GIMBE). Membro del comitato tecnico dell’International Sports Sciences Association of Europe ha ricevuto incarichi di docenza e di coordinamento scientifico per scuole di osteopatia, istituti universitari e di alta formazione. Ha pubblicato studi su riviste nazionali ed internazionali inerenti la clinica dell’esercizio fisico, la relazione che intercorre tra lo stesso e le terapie complementari manipolative, ed il possibile impatto delle terapie complementari sulla qualità della vita. Ha inoltre ricoperto il ruolo di Associate Editor per l’Italian Journal of Sports Rehabilitation and Posturology ed è Peer-Reviewer ufficiale per il The Journal of the American Osteopathic Association e per il Journal of Sports Science. Il suo ambito lavorativo riguarda principalmente, ma non esclusivamente, la gestione del dolore spinale di origine funzionale tramite esercizio fisico specialistico e terapie complementari manipolative. Attualmente lavora come libero professionista presso studi privati e collabora con colleghi medici e terapeuti che si occupano attivamente di ricerca.

 

DOCENTI

torna all’indice
veronica bravi_RID Veronica BRAVI – Fisioterapista, Osteopata D.O. Diploma in Fisioterapia nel 2001 (votazione 70/70 con lode), laureata in Fisioterapia nel 2004 (votazione 110/110 con lode), Corso di Perfezionamento Universitario nel 2007, Diploma in Osteopatia nel 2014 (votazione 110/110 con lode). Attività di ricerca scientifica dal 2014.

 

Copia di F.Fortuna Dott.ssa Fabiola FORTUNA – Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Gruppo. Psicoanalista. Già Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica C.O.I.R.A.G. – sede di Roma. Past President  S.I.Ps. A. (Società Italiana Psicodramma Analitico).

 

Foto Piergiorgio Tonello_RID Dott. Piergiorgio TONELLO – Medico e Posturologo. Docente in Osteopatia e Posturologia  Stomatognatica presso la scuola di Osteopatia affiliata ROI: la OSCE, Bologna .Coordinatore e docente del  Corso superiore di visione e postura, base ed avanzato, presso l’Istituto Benigno Zaccagnini, Bologna.

 

FOTO Daniele TAORMINA-Terapista occupazionale, Osteopata D.O. Laureato in Terapia Occupazionale nel novembre 2006 con il massimo dei voti, inizia, nello stesso anno, gli studi in Osteopatia. Si Diploma nel 2012 in osteopatia con il massimo dei voti. Docente di Osteopatia fasciale presso lo Still Osteopathic Institute di Roma e presso l’EDUCAM di Roma. Precedentemente docente di Osteopatia animale sempre presso lo Still Osteopathic Institute.

 

 FOTO CIVITILLO Claudio CIVITILLO-Fisioterapista ed Osteopata. Docente in Metodologia della Ricerca e Coordinatore Dipartimento Ricerca & Tesi Accademia Europea Medicina Osteopatica (AEMO). membro fondatore del Dipartimento Ricerca & Tesi AEMOdiAversa (2013). Ricopre la carica di docente a contratto di Metodologia della Ricerca in ambito Osteopatico e Responsabile del Dipartimento Ricerca & Tesi AEMO(2013).Editor IJSRP(2015), ha conseguito una formazione post-graduate con certificazione europea Evidence–Based Practice della fondazione GIMBE (2013) e commissione Ricerca del ROI (2009).Direttore Scientifico (GIOSBE) Gruppo Italiano Osteopatia dello Sport Basata sulle Evidenze.

 

 professor-Rinaldi_sito
Prof. Riccardo RINALDI – Medico Chirurgo. Terapista del Dolore. Professore a Contratto di Terapia del Dolore presso l’Università degli Studi de L’Aquila e presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Rappresentante nazionale ICMART (International Council of Medical Acupuncture and Related Techniques). Segretario Scientifico dell’Associazione A.I.MA. (Associazione Medica Italiana Agopuntura).

 

TITOLO FINALE

torna all’indice

Previa ammissione e superamento dell’esame finale, verranno conferiti agli iscritti:

 ATTESTATO POSTUROLOGIA_SITO

  • Certificazione  di  “Master in Posturologia Clinica” rilasciato   dall’Istituto di Alta Formazione

 

  • Certificato dei Crediti Formativi ECM (Educazione Continua in Medicina)

 

DESTINATARI

torna all’indice
Per poter essere ammessi al Master in Posturologia Clinica IAF occorre essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli di studio:
Laurea triennale in:
o Professioni Sanitarie della Riabilitazione (SNT/2);
o Professioni Sanitarie Tecniche (SNT/3);
o Scienze delle Attività Motorie e Sportive (33);
Laurea specialistica/magistrale in:
o Medicina e Chirurgia (Classe 46/S – LM-41);
o Odontoiatria e Protesi Dentaria (Classe 52/S – LM-46);
Laurea del vecchio ordinamento in:
o Medicina e Chirurgia;
o Odontoiatria e Protesi Dentaria;
o Scienze Motorie;
Diploma rilasciato dall’ISEF;
. Diploma biennale/triennale in Massofisioterapia;

Titolo estero riconosciuto equipollente.
Titoli italiani/esteri non riconosciuti legalmente e non equipollenti ma accreditati o in fase di accreditamento EQF-EU:
o Diploma di Personal Fitness Trainer CFT1 rilasciato dall’International Sports Sciences Association of Europe (ISSA-EU)
o Diploma in Osteopatia rilasciato da Istituti abilitati
o Laurea in Chiropratica rilasciata da Istituti abilitati

 

PROCEDURA E.C.M.

torna all’indice

Il Corso è  stato registrato per il rilascio di 50 crediti formativi ECM per il 2017.

 

DURATA E FREQUENZA

torna all’indice

Il corso ha una durata di 150 ore, si svolgerà di venerdì e sabato secondo il seguente calendario:

13- 14 Gennaio 2017

17-18 Febbraio 2017

17-18 Marzo 2017

31 Marzo – 1 Aprile 2017

19-20 Maggio 2017

16-17 Giugno 2017

22-23 Settembre 2017

27-28 Ottobre 2017

24-25 Novembre 2017

15-16 Dicembre 2017
– Il corso avrà luogo presso l’Istituto di Alta Formazione in via G. Baglivi n° 6 – 00161 Roma.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

torna all’indice

La quota di partecipazione comprende: il materiale didattico consegnato esclusivamente su supporto digitale e consistente in una breve sintesi delle lezioni, eventuali sussidi e schemi per le esercitazioni (se previste) e l’Attestato Finale (si rimanda al Regolamento d’Istituto art. 5).

La quota di partecipazione all’ evento potrà essere corrisposta, tramite bonifico bancario o vaglia postale, come di seguito descritto.


CONTATTARE LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA PER VERIFICARE QUALE E’ LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE DI PROPRIA COMPETENZA.

A) ISCRITTI SOGGETTI A QUOTA DI PARTECIPAZIONE CON BOLLO SE SI E’ INTERESSATI AI CREDITI E.C.M.

La quota di partecipazione potrà essere corrisposta a rate. Ciascuna delle rate prevede una maggiorazione di € 2,00 relativa all’imposta di bollo già inserita nel prospetto.

1) Quota corrisposta in più soluzioni: € 2000,00 + bolli

Preiscrizione – € 70,00 da versare dopo indicazione della segreteria;

I rata: € 332,00 entro il 10/01/2017

II rata: € 322,00 entro il 14/02/2017

III rata: € 322,00 entro il 28/03/2017

IV rata: € 332,00 entro il 16/05/2017

V rata: € 332,00 entro il 13/06/2017

VI rata: € 332,00 entro il 12/09/2017

 

Oppure con sconto di € 50,00:

2) Quota corrisposta in 2 soluzioni: € 1950,00 + bolli

Preiscrizione – € 70,00  da versare dopo indicazione della segreteria;

I rata: € 942,00,00 entro il 10/01/2017

II rata: € 942,00,00 entro il 28/03/2017

 

B) ISCRITTI SOGGETTI A QUOTA DI PARTECIPAZIONE CON IVA SE NON SI E’ INTERESSATI AI CREDITI E.C.M.

La quota di partecipazione al corso deve essere corrisposta maggiorata dell’Iva (+22%)

1)Quota corrisposta in più soluzioni: € 2440,00 (€2000,00 + €440,00 Iva)

Preiscrizione – € 70,00  da versare dopo indicazione della segreteria;

I rata: € 395,00 entro il 10/01/2017

II rata: € 395,00 entro il 14/02/2017

III rata: € 395,00 entro il 28/03/2017

IV rata: € 395,00 entro il 16/05/2017

V rata: € 395,00 entro il 13/06/2017

VI rata: € 395,00 entro il 12/09/2017

 

Oppure con sconto di € 50,00:
2) Quota corrisposta in 2 soluzioni: € 2379,00 (€1950,00 + €429,00 Iva)

Preiscrizione – € 70,00  da versare dopo indicazione della segreteria;

I rata: € 1154,50,00 entro il 10/01/2017

II rata: € 1154,50,00 entro il 28/03/2017

CONTATTARE LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA PER VERIFICARE QUALE E’ LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE DI PROPRIA COMPETENZA.

MODALITA’ DI PAGAMENTO

torna all’indice

Come da regolamento (Art.1), la prenotazione ai Corsi via e-mail o telefonica, non seguita da pagamento della quota di preiscrizione, è da ritenersi nulla.
Il pagamento della suddetta quota può essere effettuato secondo le seguenti modalità:
1. BONIFICO BANCARIO
Intestato a :
ISTITUTO DI ALTA FORMAZIONE
Coordinate bancarie:
UNICREDIT S.P.A.
IBAN: IT 23 U 02008 05212 000004805064

Dopo aver effettuato il bonifico è necessario:

– specificare nella causale il nome del Corso e il nominativo del partecipante;
– inviare la ricevuta di versamento tramite fax al numero 06 44.04.370, indicando sul fax:
1. l’indirizzo e-mail,
2. il recapito telefonico,
3. i dati per la fatturazione – indirizzo, codice fiscale, P. IVA (se presente).
Ved. Regolamento d’Istituto Art. 2 punto 4.

2. VAGLIA POSTALE ORDINARIO
Intestato a:
ISTITUTO DI ALTA FORMAZIONE, Via G. Baglivi, 6 – 00161 – Roma
Dopo aver effettuato il vaglia è necessario:
– specificare nella causale il nome del Corso e il nominativo del partecipante;
– inviare la ricevuta di versamento tramite fax al numero 06 44.04.370, indicando sul fax:
1. l’indirizzo e-mail,
2. il recapito telefonico,
3. i dati per la fatturazione – indirizzo, codice fiscale, P. IVA (se presente).

Ved. Regolamento d’Istituto Art. 2 punto 4.

3. PRESSO LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
in Via Giorgio Baglivi, 6 – 00161 – Roma. Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 19:00 orario continuato.
Visto che i Corsi sono a numero chiuso, si consiglia di contattare la Segreteria Organizzativa prima di effettuare qualsiasi pagamento per verificare la disponibilità dei posti. In ogni caso, sarà tenuto conto dell’ordine cronologico di ricezione della ricevuta di versamento della quota di preiscrizione, ai fini dell’accettazione dell’iscrizione. Pertanto, gli iscritti sono pregati di chiedere conferma della corretta ricezione della documentazione inoltrata.

 

DOCUMENTAZIONE

torna all’indice

Per completare la pratica amministrativa di iscrizione occorrerà far pervenire presso la Segreteria Organizzativa quanto segue:
1. Domanda di iscrizione (clicca qui per scaricarla) compilata in tutti i campi richiesti e firmata in originale.
2. Fotocopia documento identità
3. Fotocopia del Codice Fiscale e Partita IVA (se presente)
4. Fotocopia del titolo di studio o autocertificazione

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire alla Segreteria Organizzativa, in uno dei seguenti modi:
– per posta o a mano presso l’ISTITUTO DI ALTA FORMAZIONE, Via G. Baglivi, 6 – 00161 – Roma;
– per e-mail al seguente indirizzo info@iaform.it;
– per fax allo 06.4404370.

 

INFORMAZIONI GENERALI

torna all’indice
Contatti.
Dove siamo.
Regolamento d’Istituto (si consiglia di prenderne visione prima di procedere all’iscrizione).